1

pol cant

ASCONA – 06.12.2017 – Ha “scroccato” un pieno di benzina

all’auto che era stata rubata e ha scatenato una caccia all’uomo condotta anche con l’elicottero. È finita nel primo pomeriggio di ieri nello scantinato di un palazzo di Ascona la “movimentata” mattinata di un ventiduenne italiano senza fissa dimora, ricercato dalla polizia cantonale ticinese, da quella municipale di Asona e Locarno e addirittura da un elicottero delle Forze aeree rossocrociate di stanza al confine con l’Italia.

Attorno alle 11 il giovane, a bordo di un veicolo con targa italiana che poi è risultato essere stato rubato pochi giorni prima in Italia, s’è rifornito di carburante a un distributore di Losone, che ha lasciato senza pagare. Il fatto è stato segnalato alle autorità e per le modalità – il veicolo estero, per giunta rubato – ha fatto scattare la massima allerta. La fuga del 22enne è durata poco perché, dopo aver posteggiato l’auto in una via di Ascona, ha cercato di nascondersi in uno scantinato, dove è stato trovato  

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.