1

pol mag 18

VERBANIA – 17.05.2018 – Prima il furto con destrezza

per il quale l’aveva fatta franca, poi lo spaccio di droga. Due reati in quarantotto ore hanno portato in carcere a San Vittore un 27enne nigeriano senza fissa dimora con precedenti di polizia. Il primo colpo l’ha messo a segno a Verbania, in una sala slot, all’alba d martedì 8. Insieme a un altro straniero s’è attardato nel locale davanti agli apparecchi vlt. Attorno alle 2, avvicinandosi l’orario di chiusura, l’impiegato ha chiesto agli ultimi avventori di lasciare il locale. In quel frangente il nigeriano ha approfittato della situazione per, anziché uscire, nascondersi nella toilette, dove ha atteso il momento di agire. Quando sono iniziate le pulizie del locale è uscito di soppiatto e, diretto alla cassa, l’ha aperta portando via 1.640 euro e uscendo indisturbato. Scoperto il furto è stata chiamata la polizia. Una Volante è intervenuta e, acquisendo le immagini della videosorveglianza, non ha faticato a individuare il presunto ladro. A quel punto sono iniziate le ricerche che, tuttavia, hanno segnato il passo perché il giovane africano s’era dileguato, lasciando il Vco. Solo la scorsa settimana s’è scoperto, grazie alle banche dati delle forze dell’ordine, che mercoledì 9 il 27enne era incappato in un controllo della Polfer alla stazione Centrale di Milano e arrestato perché trovato in possesso di più di mezzo chilo (574 grammi) di marijuana, probabilmente acquistata con il denaro ottenuto alla sala slot.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.