1

starry sky 2099828 960 720

OMEGNA - 27-06-2019 - Venerdì 28 giugno, dalle ore 16.30, ai giardini pubblici del lungolago, prenderà il via Le Notti Romantiche, seconda edizione di un format ideato dall’assessorato alla Cultura e all’Istruzione di Omegna per valorizzare gli istituti scolastici, le realtà associative, gli artisti e musicisti della città.

Un calendario di appuntamenti si snoderà tra la zona giardini e Piazza VIII Marzo. Dopo una prima edizione ispirata ad “Amore”, “Felicità” e “Amicizia”, quest’anno i temi portanti saranno “Cielo”, “Luna” e “Stelle”. A darne la propria interpretazione ci saranno Unincantodargento, i docenti e gli studenti dell’Istituto Comprensivo Gianni Rodari di Crusinallo, dell’IIS Piero Gobetti e dell’IIS Dalla Chiesa-Spinelli di Omegna.

"Come un anno fa – sottolinea Sara Rubinelli, assessore competente e ideatrice del format –, vedremo i gli studenti dei nostri Istituti Scolastici impegnati nella lettura e interpretazione di testi letterari e poetici, a cui si alterneranno le letture a cura del Laboratorio di Narrazione di Verbania. Anche Roberto Olzer e Gianmaria Ferraris, che ringrazio vivamente per la squisita disponibilità, torneranno con due concerti separati a Omegna, mentre la Lalo’s Dixielanders porterà nuove note Jazz in occasione della crociera sul lago. In questa seconda edizione de Le Notti Romantiche, inoltre, il duo Angela Centola e Roberto Margaritella si esibirà in un repertorio monografico di brani composti dalla nostra stessa illustre chitarrista".

Previsti, infine, per ciascuna serata, tre appuntamenti ulteriori in zona giardini.
Si parte venerdì 28 giugno, con la presentazione, alle ore 20.30, del progetto promosso dall’Amministrazione comunale “Omegna Città della Creatività”, vincitore del Bando Emblematico del valore di 1 milione di euro assegnato da Fondazione Cariplo.

Alle ore 21,30 di sabato 29 giugno, sarà la volta di Marianna Valloggia portare in scena “Mina, io non ti conosco”, spettacolo musico-teatrale sul viaggio generazionale della Tigre di Cremona.

Per il gran finale di domenica 30 giugno, l’Assessorato alla Cultura di Omegna ha voluto La Carmen di e con Silvia Priori che, dopo un centinaio di repliche in ben 6 Paesi europei, torna in Italia con una travolgente versione in chiave teatrale dell’opera lirica di Bizet ispirata alla “Carmen” dello scrittore, storico e archeologo francese Prosper Mérimée, in cui il teatro si mischia con il canto lirico e il flamenco.