1

    borsa studio bellora

    VERBANIA – 12.11.2019 – Un piccolo gesto,

    un grande segno d’affetto e di condivisione. È ancora fresca nella memoria della comunità del Verbano la tragedia che l’anno scorso ha colpito la famiglia Bellora. Giacomo, diciassette anni, originario di Cambiasca, perse la vita scivolando su un sentiero di Aurano, mentre andava a pescare con un amico. Da allora il suo ricordo viene portato avanti nelle tante iniziative che si organizzano in suo nome. Come la borsa di studio che il comune di Verbania ha istituito a Vco Formazione, la scuola professionale che frequentava. Stamane il sindaco Silvia Marchionini ha consegnato il virtuale assegno da 150 euro allo studente con il miglior profitto nello scorso anno scolastico, andato a Martina Montis, fresa di diploma di operatrice turistica conseguito al termine del corso biennale. Ad annunciarne il nome è stata la direttrice della sede verbanese, Gigliola Maruzzi, presente alla cerimonia insieme al direttore generale Marcello Avolio, al presidente Vitaliano Moroni e alla consigliera Angelica Chiurillo. C’erano soprattutto tutti gli studenti e la famiglia di Giacomo, papà Dario, mamma Patrizia e la sorella minore Camilla. “Un gran bravo ragazzo”, ha detto Marchionini, ricordando il grande impegno che aveva nel volontariato. “Un ragazzo speciale, straordinario anche per i tempi in cui viviamo. È bello che i valori di cui era portatore passino ad altri giovani con una borsa di studio che Verbania garantirà anche negli anni a venire”

    “In Vco Formazione ho avuto un percorso personale particolare – ha commentato la studentessa vincitrice la borsa di studio – e tutti mi sono stati molto vicini, a iniziare dai professori. Qui sono cresciuta anche come persona”.