1

printing 3025962 640

OMEGNA - 31-03-2020 - La Sezione CAI

di Omegna organizza una "tombola solidale" attraverso una “riunione aperta” online.

Il gioco è ben conosciuto: si partecipa con delle cartelle, c’è chi estrae 90 numeri, ognuno segna sulle proprie cartelle i numeri usciti e si vince a partire dall’ambo, terno, quaterna, cinquina sino alla tombola finale.

La tombola solidale del Cai omegnese viene fatta via WhatsApp il giorno venerdì 3 aprile a partire dalle ore 21.00.

Potranno partecipare ovviamente tutti i possessori delle cartelle e anche coloro che aderiranno a questa iniziativa dando il proprio assenso nell’entrare a far parte dell’apposito gruppo WA.

L’iscrizione può avvenire tramite il delegato Marco Corvi raggiungibile via e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure via WA 340 4604784.

Per questa 1ª T.S. sono a disposizione n° 100 cartelle al costo di € 10,00 cadauna, con un limite (per far intervenire più persone possibile) di n° 2 cartelle per socia/o.

Non si chiedono bonifici o altro, semplicemente di tener fede all’impegno versando alla prima occasione la propria quota alla Segreteria della Sezione.

Alla prenotazione seguirà l’immediato invio delle cartelle via WA, che vanno tenute pronte per l’occasione: stampate oppure scrivendo la combinazione dei numeri su un foglio di carta.

Venerdì 3 aprile alle ore 21,00 ci si tiene pronti con il cellulare o con il pc per seguire l’andamento del gioco.

"Se si rispettano un minimo di regole sarà come sentirci riuniti nella nostra Sezione CAI virtuale per portare avanti un obiettivo comune: dare una mano a chi sta affrontando questo difficile momento in prima linea - fa sapere il presidente di sezione, Tiziano Buzio -.
Abbiamo scelto di seguire un canale diretto verso il nostro ospedale cittadino, non per una sorta di campanilismo, ma per sentirci più direttamente coinvolti in obiettivi concreti, senza troppi ostacoli burocratici… consapevoli che il nostro ospedale già da tempo ha aperto le porte a tanti ammalati provenienti da ogni parte d’Italia. Puntiamo a raccogliere 3.000 euro per dotare di mascherine e camici tutti gli operatori dell’ospedale Madonna del Popolo di Omegna".