1

mercato pallanza

VERBANIA - 22-05-2020 -- L’apripista è stata,

oggi, Pallanza. Poi domani toccherà a Intra e, infine, domenica a Cannobio. Sono tornati alla piena operatività, pur con le norme di sicurezza e l’obbligatorio distanziamento sociale, i principali mercati del Verbano. Da mercoledì, infatti, la Fase-2 consente anche alle attività degli ambulanti no food (il via libera agli alimentari era già arrivato) di poter lavorare. Oggi a Pallanza il mercato settimanale non ha avuto ripercussioni nell’organizzazione. Gli spazi tra un banco e l’altro sono ampi e, salvo un paio di spostamenti, la polizia municipale non ha ritoccato la “mappa” degli ambulanti. Non sarà così domani a Intra, dove gli spazi per gli stand sono di sono circa 280, alcuni dei quali ravvicinati. Non volendo ampliare l’area mercatale (le ipotesi erano via Roma e l’ex PalaBpi) la polizia municipale, concorde con gli ambulanti, ha scelto la via della razionalizzazione. La disposizione è stata disegnata ex novo: i banchi doppi sono stati ridotti a banchi singoli e sono stati cancellati gli “spuntisti”, quei circa 25 posti di chi non ha una concessione fissa ma, di volta in volta, si presenta per occupare gli spazi che si rendessero liberi. Con una diminuzione di attività di circa il 25% è stato possibile, mantenendo la medesima dimensione (piazze Matteotti, don Minzoni, Mercato e Fratelli Bandiera), creare il distanziamento sociale.

Naturalmente con il ritorno del mercato a pieno regime, tornano anche i divieti di sosta con rimozione forzata. Attenzione a posteggiare nelle piazze sopracitate perché si rischia domattina l’arrivo del carroattrezzi.