1

carabinieri scritte auto fianco 1

COSSOGNO - 29-06-2020 -- Inserito in un progetto sociale,

grazie a una cooperativa s’è stabilito temporaneamente a Cossogno per scontare, agli arresti domiciliari, gli ultimi residui di una pena. Aveva l’obbligo di restare a casa, con alcune deroghe orarie per recarsi a fare la spesa. Ma sabato, nel momento in cui i carabinieri del Radiomobile sono saliti a Cossogno per la segnalazione di alcune “intemperanze” di due giovani stranieri, è sbucato dal bosco facendosi sorprendere nel reato di evasione. L’uomo, 29 anni, s’è giustificato dicendo che s’era concesso una corsa nel bosco come attività fisica. È stato ugualmente arrestato e trasferito nella casa circondariale di Pallanza, in attesa di giudizio.