viadotto gagnone mix

VCO-14-07-2020-- Si è svolto ieri mattina,

presso la Prefettura di Verbania, il tavolo di aggiornamento tra i tecnici di Anas (Gruppo FS Italiane) e i rappresentanti degli Enti territoriali della provincia del Verbano-Cusio-Ossola. Ha presieduto l’incontro il Prefetto Angelo Sidoti. Presenti gli Onorevoli Alessandro Panza e Mirella Cristina, i Sindaci, il Presidente dell’Unione Montana della Valle Vigezzo Paolo Giovanola e i rappresentanti dell’Associazione Frontalieri. Hanno relazionato per Anas il Responsabile della Struttura Territoriale del Piemonte e Valle d’Aosta Angelo Gemelli, il Responsabile Area Nuove Opere Fabio Arcoleo e, collegato in videoconferenza, il progettista Giuseppe Malgeri:   

"Durante la riunione- si spiega da Anas- che si è svolta in un clima di fattiva collaborazione tra tutti i partecipanti, i tecnici Anas hanno fornito gli aggiornamenti in merito alle opere finalizzate a migliorare la percorribilità e la sicurezza della statale nell’ambito della provincia del Vco. A questo proposito il Prefetto ha sensibilizzato Anas e Amministrazioni Locali sull'opportunità di contemperare l'esecuzione dei lavori previsti con le esigenze degli utenti delle strade interessate.     Argomento prioritario dell’incontro l’investimento pari a circa 70 milioni di euro destinato ad elevare la sicurezza della statale 337 “della Valle Vigezzo”, il cui tracciato affianca pendici di roccia localmente aggettanti e particolarmente alte.     Durante l'incontro i tecnici hanno ribadito che al fine di accelerare le procedure di avvio dei lavori il corpo di interventi è stato suddiviso in due stralci funzionali.

Venerdì 17 luglio sarà siglato il contratto con l’impresa aggiudicataria del 1° stralcio dei lavori, per un importo complessivo di 10 milioni di euro, che prevede il consolidamento dei versanti prospicienti l’asse della statale e l’installazione in punti localizzati delle barriere paramassi. Formalizzato il contratto, l’avvio dei lavori è previsto nei giorni a seguire previa organizzazione di cantiere con l’impresa appaltatrice.     Al 1° Stralcio si aggiunge il 2° Stralcio funzionale, del valore di circa 60 milioni di euro, che prevede la messa in sicurezza dei tratti della statale soggetti al rischio di caduta massi attraverso la realizzazione di opere di protezione e gallerie, l’adeguamento in sede del tracciato e lavorazioni su rettifiche plano-altimetriche in galleria. L’ultimazione della progettazione definitiva, che ha subito un rallentamento inevitabile a causa delle difficoltà connesse all’emergenza sanitaria, è prevista entro il mese di novembre 2020.    

Oggetto di aggiornamento anche la prosecuzione degli interventi di risanamento della pavimentazione lungo la statale 33 “del Sempione”. Ulteriori stralci saranno avviati entro l’estate con lo spostamento del traffico sulla carreggiata opposta allestita a doppio senso di marcia. In fase di completamento, inoltre, il cantiere di lavoro sulla carreggiata nord della statale 33 tra Mergozzo e Ornavasso finalizzato a ripristinare il danneggiamento localizzato della soletta del viadotto Ornavasso, con previsione di ultimazione entro la fine del mese.    

I tecnici Anas hanno infine relazionato in merito agli ulteriori interventi che partiranno a breve. Previsto infatti nei prossimi giorni l’avvio dei lavori di risanamento del viadotto Gagnone, lungo la statale 337 a Druogno, il primo di una serie di interventi della stessa natura che hanno lo scopo di intervenire direttamente sulle strutture, risanandole in maniera definitiva. Si tratta infatti dei lavori di manutenzione straordinaria delle superfici in calcestruzzo, dei manufatti di appoggio, dei giunti di dilatazione e delle strutture di ponti e viadotti lungo la 337, per un investimento di circa 3,5 milioni di euro. A seguire sarà avviato l’intervento di impermeabilizzazione dei ponti e dei viadotti lungo le statali 33 e 337, per ulteriori 3 milioni e 100 mila euro di finanziamento.