1

asfalti azari 1

VERBANIA - 04-08-2020 -- Due cantieri in contemporanea

hanno mandato ancora una volta il traffico in tilt. È accaduto ieri mattina all’ingresso di Verbania quando, nello stesso momento e senza alcun coordinamento, gli operai impegnati nella realizzazione di due opere pubbliche hanno limitato la viabilità per poter portare avanti le loro lavorazioni. Sulla statale 34, nel cantiere del secondo lotto della pista ciclabile Fondotoce-Suna, applicando l’ordinanza aperta che consente l’istituzione del senso unico alternato, l’impresa ha temporaneamente ristretto la carreggiata, creando un primo strozzamento. Il traffico s’è quindi deviato verso la collina, sulla provinciale Fondotoce-Bieno-Trobaso, al capolinea della quale erano in corso i lavori di asfaltatura alla rotonda di Trobaso: un secondo “tappo”. Il risultato è stato, per gli automobilisti che hanno avuto la sventura di trovarsi in strada in quel momento, l’odissea per entrare in Verbania. Al verificarsi di questo ennesimo disguido, valgono le numerose osservazioni e lamentele che già abbiamo ricevuto nelle ultime settimane, specialmente sul piano asfalti. Le comande che gli automobilisti si pongono sono: a) perché s’è deciso di asfaltare, almeno nelle strade principali, di giorno e non di notte come accaduto in passato?, b) per quale motivo i cantieri si accavallano?, c) come mai non viene data comunicazione preventiva delle possibili code?

(nella foto i cantieri dell'altra settimana a Pallanza che lunghe code hanno creato)