1

valerio zolla cammino santiago

PETTENASCO -22-09-2020 -- Da Pettenasco

a Santiago de Compostela: è il pettenaschese Valerio Zolla il giovane protagonista di questa bella avventura.  Valerio ha 26 anni e agli inizi di settembre, precisamente venerdì 4, è partito dal paese cusiano alla volta di  Santiago de Compostela, capoluogo della Galizia, nel nord-ovest della Spagna.
Il Cammino di Santiago è un’esperienza unica e sono tante e tutte diverse fra loro le ragioni per cui le persone decidono di intraprendere questo viaggio: lo fanno credenti e non, cristiani e persone di altre fedi, lo fa chi  va dalla ricerca del trascendente, chi ha necessità ritrovarsi a seguito di prove difficili  della vita e  c’è anche chi decide farlo come atto di gratitudine per una gioia arrivata inattesa…
Filo conduttore che accomuna molte delle persone che si mettono in cammino è la voglia -o forse la necessità- di vivere un’esperienza profonda atta a ritrovare la propria vera natura troppo spesso “schiacciata” dalla frenesia e dall'ansia della quotidianità.
Il Cammino di Santiago è  tra le vie di peregrinazione più note al mondo e i dati dicono che ogni anno sono più di 200mila le persone che decidono di vivere questa esperienza; fra queste 200mila persone in questo 2020 c’è anche il  pettenaschese Valerio Zolla che da oltre 15 giorni è in cammino per raggiungere l’ambita meta: “In realtà io avevo più o meno organizzato tutto nel 2016, avevo già pensato al viaggio e a tante altre cose e poi adesso per una serie di motivazioni (università, lavoro…) ho deciso di concretizzare il tutto”.
C’è anche un importante aspetto religioso nella scelta di Valerio: “ Dover correre sempre dietro all'orologio e avere tantissime cose da fare un po’ purtroppo mi ha  allontanato dalla frequentazione della chiesa e ora mi sto accorgendo che andando più piano e potendo dedicare più tempo a me stesso e anche gli altri sto riuscendo a ritrovare la strada giusta e a recuperare quella perduta…”.
Oggi, 22 settembre, Valerio è circa ad un quarto del suo cammino e ha percorso oltre 500 km: “ Non ho idea di preciso di quanti siano i Km totali che dovrò percorrere per raggiungere Santiago, è tutto molto imprevedibile soprattutto perché mi piace variare dal percorso ufficiale. Tecnicamente -racconta Valerio- mi hanno detto che ci vogliono circa due mesi e mezzo, quindi probabilmente ne avrò ancora per un paio di mesi però mi sto rendendo conto che sto andando abbastanza veloce e quindi non so bene…”
Da un paio di giorni Valerio Zolla sta camminando sulla Grande Randonnée, quasi sicuramente però deciderà ancora deviare dal percorso ufficiale per vedere posti inusuali come gli è già capitato di fare diverse volte.
Ogni giorno è una conquista e ogni giorno è una scoperta di luoghi, persone ed emozioni e questo giovane pettenaschese ora dopo ora sta arricchendosi sempre di più per poi tornare, ritemprato e rigenerato nel cuore e nello spirito, pronto per vivere il suo nuovo personale  Cammino della quotidianità.

In un video ecco le riflessioni, le sensazioni, le emozioni e i sentimenti che Valerio Zolla sta vivendo durante il suo Cammino.

r.a.