1

mara carfagna

VERBANIA – 29-10-2020 -- I fuoriusciti (con polemica)

da Forza Italia e quelle componenti civiche che nel partito di Silvio Berlusconi erano pronte a entrare prima della rottura con il deputato verbanese Mirella Cristina. È questo il nucleo attorno al quale nasce, anche nel Vco, “Voce libera”. Non è un partito, ma un’associazione di area politica moderata, liberale e di centrodestra, che ha come leader nazionale l’onorevole Mara Carfagna (nella foto). A sposare l’idea di un centrodestra inclusivo è, per primo, Giandomenico Albertella. È sua la prima firma dei componenti il comitato costitutivo di “Voce libera” del Vco. Con lui i componenti della sua formazione civica verbanese: Silvano Boroli, Sara Bignardi, Maria Parrilla, Gheorghe Chifu e Maurizio Sanavio, ma soprattutto l’ex coordinatore di Fi Massimo Manzini, e altri azzurri del territorio: il sindaco di Premosello Giuseppe Monti, il presidente del Consiglio comunale di Cannobio Mauro Cavalli, il consigliere di Gravellona Paolo Nocilla, il vicesindaco di Pallanzeno Simone Cantova, Rosalba Boldini, Pietro Morelli, Sergio Baldan, Cesare Martinella, Giacomo Comoli, Antonio Ferruggiara. Si sono iscritti anche Adriana Balzarini e Maria Canale, già rispettivamente assessore e consigliere comunale a Verbania tra il 2009 e il 2013, ed Enrico Pagano, consigliere a Palazzo Flaim per due mandati tra il 1999 e il 2009 in Forza Italia e nella Margherita.