1

donazione aceti

VERBANIA - 04-12-2020 -- L’ultimo suo regalo, postumo, è andato ai bambini malati e a chi li assiste. Alla sua morte, avvenuta domenica in conseguenza di una malattia che l’aveva colpito qualche mese fa e che non gli ha dato scampo, Mario Aceti aveva già pensato al Natale. Il presidente del gruppo carabinieri volontari, ex militare dell’Arma tra gli anni ’60 e ’70, aveva rivolto un pensiero all’ospedale “Castelli” e al reparto di Pediatria. Dove ieri, il giorno dopo il suo funerale, i colleghi hanno portato a termine la consegna dei doni natalizi per i piccoli ricoverati e per il personale. Alla presenza del prefetto Angelo Sidoti e del comandante provinciale dei carabinieri, tenente colonnello Alberto Cicognani, con il primario Andrea Guala come padrone di casa, la delegazione dell’associazione ha portato i giochi prodotti a mano da ditte artigiane della Valle Strona e al personale una cassetta di legno con, incisa, la preghiera del carabiniere dedicata alla patrona Virgo fidelis. La figlia di Aceti, Anna, l’ha letta davanti a tutti lanciando un’altra iniziativa nel nome del papà: una raccolta fondi per il reparto di Malattie infettive.