1

Panorama Domodossola da Monte Calvario

DOMODOSSOLA – 23-10-2021 - Passata la campagna elettorale la sanità torna ad essere il tema caldo della politica ossolana. L'arrivo l'altro giorno del presidente Cirio, che ha ribadito l'intenzione della Regione di realizzare un nuovo e moderno ospedale nel VCO (ma di mantenerne comunque due), rassicura ma non chiarisce quali saranno le prossime mosse del governo regionale. Nel suo discorso d'insediamento, Lucio Pizzi ha ribadito di credere nelle promesse della Regione, ma è chiaro che quella del sindaco di Domodossola è una concessione a tempo: "Chi non mantiene le promesse non è degno di stare nelle istituzioni" aveva detto al Consiglio comunale. Un nuovo ospedale o un rinnovato San Biagio? La seconda ipotesi, paventata nei mesi scorsi dal capogruppo della Lega a Torino, Alberto Preioni, potrebbe non essere tramontata.
Dai banchi dell'opposizione di centrosinistra in Comune, Gabriele Ricci (DomoDomani) e Claudio Miceli (Pd) si apprestano a chiedere lumi. "Sicuramente presenteremo un'interrogazione dove chiederemo lo stato dell'arte" spiega Ricci, che a proposito di quale scelta vedrebbe più giusta per i domesi aggiunge: "Ora come ora non posso esprimermi né a favore né contro perché non so che tipo di ospedale vuole essere realizzato: si parla tanto di dove, si parla poco dei contenuti, che sono altrettanto importanti. Quando ci saranno atti concreti valuteremo la scelta più opportuna per la città. Per noi l'importante è che si faccia una struttura d'eccellenza. Noi purtroppo siamo una piccola minoranza e non abbiamo potere".
In campo anche Insieme per un dono. Davide Bonacci attraverso i social avvisa: "Basta parole". "Sono passati più di due anni da quando Cirio e la giunta regionale annunciarono con enfasi il progetto di costruire un nuovo ospedale sul territorio ossolano (individuato poi da tutti i sindaci ossolani nella piana tra Domo e Villa) - aggiunge -. Siamo stufi di questo balletto di dichiarazioni, di mezze promesse, di tattiche attendistiche per vedere l'effetto che fa. Il messaggio arrivato da Domodossola con l'elezione di Pizzi è stato molto chiaro. Vogliamo il nuovo ospedale nella piana tra Villa e Domo e lo vogliamo presto! Da oggi iniziamo una campagna di pressing sulle istituzioni affinchè facciano quello che hanno promesso".