1

Nicola Piovani 12

VERBANIA - 01-12-2021 - E' con Nicola Piovani il secondo appuntamento della stagione teatrale del Maggiore, in programma stasera mercoledì 1° dicembre (ore 21). Seduto al pianoforte, il maestro premio Oscar nel 1999 per le musiche de La Vita è bella, traccia un racconto musicale dei suoi innumerevoli incontri, degli intrecci della sua vita artistica. "La musica è pericolosa", la frase di fellini è lo spunto della narrazione dove il pianoforte, il contrabbasso, le percussioni, il sassofono, il clarinetto, la chitarra, il violoncello, la fisarmonica sono spina dorsale. Nicola Piovani racconta al pubblico il senso di "frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di De André, di Fellini, di Magni, di registi spagnoli, francesi, olandesi, per teatro, cinema, televisione, cantanti strumentisti, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di brani più noti, riarrangiati per l’occasione. Nel racconto teatrale la parola arriva dove la musica non può arrivare, ma, soprattutto, la musica la fa da padrona là dove la parola non sa e non può arrivare".
A integrare il racconto, sono spezzoni di film, di spettacoli e, soprattutto le immagini che artisti come Luzzati e Manara hanno dedicato all’opera musicale di Piovani. Sul palco anche Marina Cesari (Sax/Clarinetto), Pasquale Filastò (Violoncello/Chitarra), Ivan Gambini (Batteria/Percussioni), Marco Loddo (Contrabbasso), Sergio Colicchio (Tastiere/Fisarmonica).
Biglietti da 30 euro (I settore) e 28 (II settore).