1

pirati lago orta

PELLA- 10-08-2022-- Si è colorata con la presenza di centinaia di pirati, grandi e piccoli, provenienti da terra e dal lago, piazza Motta a Pella, per l’ottava edizione della “Caccia al Tesoro”.

500 i partecipanti, 90 gli equipaggi, e uno staff, quello dei “Pirati del Lago d’Orta”, a guidare una ciurma pronta a tutto pur di trovare il tesoro. Una giornata aperta al divertimento e alla scoperta del lago d’Orta che ha avuto come sponsor la Fondazione Cavaliere del Lavoro Alberto Giacomini.

A gestire l’evento lo staff de “I Pirati del Lago d’Orta” che, oltre alle “vecchie” leve: Capitan Malanno Alessandro Crolla, Scolo Samuele Buono, Colica Mirko Piralla, Ebola Elia Buono, Super Lemon Tomas Fiandaca e Malocchio Fabrizio Crolla, si completa con il bancario pirata Catarro, al secolo Carlo Maria Borionetti, la Cartomante Chiara Borzini e la Signora dei Gitani Tania Marchini.

“La Fondazione Giacomini con piacere sponsorizza la “Caccia al Tesoro” dei Pirati del Lago d’Orta – spiega Andrea Giacomini, responsabile della Fondazione – Un gioco per famiglie e non solo che porta alla scoperta dei nostri magnifici luoghi per stupire i partecipanti che con tanta creatività si sono travestiti da Pirati d’acqua dolce. È bello sapere che molti nonni collaborano con i propri nipoti nella preparazione della imbarcazione e raccontando i luoghi dove anche loro sono stati giovani spensierati. È bello vedere genitori coi figli che sorridono e si impegnano nello studiare la mappa, gruppi di amici animati dall’idea di trascorrere una giornata insieme. Un grande carnevale estivo che ha come parola d’ordine: spensieratezza. Il vero “tesoro” è tutto questo: i sentimenti, i semplici gesti del passato, ma che sono più profondi perché si basano sui sani valori vissuti nella bellezza del nostro lago che i nostri avi hanno custodito e ci hanno tramandato con grandi sacrifici. “Senza rispetto e memoria del passato non si può creare un presente solido e un futuro roseo”.